Dukhan Tunnel – Qatar Telegestione del singolo punto luce a LED nella galleria più lunga e sofisticata del Qatar
Duckan Tunnel Telegestione del singolo punto luce a LED nella galleria più lunga e sofisticata del QatarDuckan Tunnel Telegestione del singolo punto luce a LED nella galleria più lunga e sofisticata del QatarDuckan Tunnel Telegestione del singolo punto luce a LED nella galleria più lunga e sofisticata del QatarDuckan Tunnel Telegestione del singolo punto luce a LED nella galleria più lunga e sofisticata del QatarDuckan Tunnel Telegestione del singolo punto luce a LED nella galleria più lunga e sofisticata del QatarDuckan Tunnel Telegestione del singolo punto luce a LED nella galleria più lunga e sofisticata del QatarDuckan Tunnel Telegestione del singolo punto luce a LED nella galleria più lunga e sofisticata del QatarDuckan Tunnel Telegestione del singolo punto luce a LED nella galleria più lunga e sofisticata del Qatar

La prima galleria interamente illuminata a LED in Qatar, iIl tunnel più lungo dell’Emirato Arabo, il tunnel con la più sofisticata tecnologia del Medio Oriente.
Sembrerebbe fantascienza, ma non lo è. Si tratta semplicemente dell’ennesimo progetto firmato Reverberi Enetec negli Emirati Arabi.

Ormai la tecnologia della Gamma Opera viene normalmente utilizzata per questo tipo di installazioni: che richiedono alta tecnologia, elevata operabilità ed interfacciamento con il sistema di controllo centralizzato.
Il Dukhan Tunnel è situato nella parte occidentale del Qatar, precisamente nella provincia denominata Al Jumaliyah, e la sua inaugurazione è stata nel Gennaio 2017. Si tratta di uno dei primi progetti portati a termine con lo scopo di migliorare la viabilità, in vista dei mondiali di calcio del 2022 che saranno ospitati dall’Emirato Arabo.

Il team Reverberi sì è occupato nel dettaglio:

  • Dei moduli punto-punto (LPC) all’interno di tutti gli apparecchi di illuminazione
  • Dei moduli di monitoraggio e telecontrollo all’interno dei quadri elettrici (DIM)
  • Dei gateway di gestione dei punti luce ad onde convogliate (LPM/D)
  • Della sonda di luminanza installata all’ingresso della galleria e del suo modulo di collegamento in quadro (SDLx)
  • Dell’interfacciamento con il sistema di controllo centralizzato

Alcuni numeri del progetto:

  • N°1 quadro elettrico “Master” per l’alimentazione e per il comando dei circuiti di rinforzo equipaggiato con il modulo DIM ed SDLx
  • N°4 quadri elettrici per l’alimentazione ed il comando dei circuiti di Rinforzo, equipaggiati con moduli DIM ed LPM/D
  • N°1 quadro elettrico “Master” per il comando dei circuiti dei permanenti equipaggiato con modulo DIM
  • N°7 quadri elettrici per l’alimentazione ed il comando dei circuiti dei permanenti equipaggiati con moduli DIM ed LPM/D
  • N° 216 apparecchi di illuminazione a LED montati sui circuiti di Rinforzo della potenza di 315W, equipaggiati con modulo LPC
  • N°231 apparecchi di illuminazione a LED montati sui circuiti dei permanenti della potenza di 146W, equipaggiati con modulo LPC