Galleria San Daniele – Ora Sistema di controllo punto-punto per la galleria con il camerone più grande d'Italia
Galleria San Daniele - Ora (Bolzano), controllo punto punto LED con moduli Reverberi EnetecGalleria San Daniele - Ora (Bolzano), controllo punto punto LED con moduli Reverberi EnetecGalleria San Daniele - Ora (Bolzano), controllo punto punto LED con moduli Reverberi EnetecGalleria San Daniele - Ora (Bolzano), controllo punto punto LED con moduli Reverberi EnetecGalleria San Daniele - Ora (Bolzano), controllo punto punto LED con moduli Reverberi EnetecGalleria San Daniele - Ora (Bolzano), controllo punto punto LED con moduli Reverberi Enetec

La galleria San Daniele ad Ora, nella provincia di Bolzano, è una delle principali opere che hanno caratterizzato la nuova circonvallazione della cittadina Altoatesina: il tunnel si estende per 1.064 metri e presenta un camerone di dimensioni eccezionali (il maggiore in Italia, il sesto più grande nel mondo), posizionato all'imbocco sud, capace di accogliere la carreggiata principale e le rampe unidirezionali, in ingresso e in uscita, che collegano alla rotatoria di svincolo tra le Statali del Brennero e di Fiemme.

La gestione dei circuiti di illuminazione è suddivisa in due cabine, Nord e Sud. Nella cabina Nord sono presenti 4 quadri elettrici e nella cabina Sud 3 quadri elettrici.
In ogni cabina un quadro è dedicato alla gestione dei rinforzi ed è equipaggiato con modulo DIM, LPM, SDLx e modulo NETCON per la comunicazione LAN con il centro di controllo. Il modulo SDLx riceve i dati in tempo reale dal sensore di luminanza debilitante installato alla distanza di arresto dell’imbocco, e tramite il modulo LPM, comanda via onde convogliate la dimmerazione degli apparecchi di illuminazione equipaggiati con moduli LPC.
I rinforzi sono suddivisi in 104 apparecchi a LED dalla potenza di 444W, 35 apparecchi a LED dalla potenza di 176W e 38 apparecchi a LED dalla potenza di 76W.
Nelle cabine un quadro elettrico è dedicato alla gestione dei permanenti alimentati da UPS ed un quadro per l’alimentazione dei permanenti sulla linea ordinaria. Entrambi equipaggiati con moduli DIM,LPM e NETCON. La dimmerazione degli apparecchi di illuminazione avviene tramite scenografie ad orario impostate sui moduli LPM, che inviano tramite onde convogliate il comando di dimmerazione agli orari impostati.
I permanenti sono suddivisi in 119 apparecchi a LED dalla potenza di 45W e da 112 apparecchi a LED dalla potenza di 35W, tutti equipaggiati con moduli LPC.
L’ultimo quadro, nella cabina Nord, è dedicato all’alimentazione degli apparecchi di illuminazione esterni all’imbocco Nord. Anche in questo caso sono installati i dispositivi DIM,LPM e NETCON. La dimmerazione avviene tramite scenografie ad orario impostate sul modulo LPM. Questa parte di impianto presenta 21 apparecchi di illuminazione a LED dalla potenza di 100W equipaggiati con modulo LPC.

All’interno della sala controllo della galleria è installato il software Maestro e la comunicazione con i moduli avviene attraverso la rete LAN della galleria.
Tramite chiamate automatiche vengono scaricate le misure sia a livello di quadro sia a livello del singolo punto luce, ed in modo automatico generati ed inviati allarmi tramite email.
I tecnici hanno inoltre la possibilità di modificare le impostazioni e le varie regolazioni direttamente dal software.