Galleria urbana Tito Speri, Brescia Regolatori gamma Intelux e sonda SDL nella galleria urbana di Brescia
Regolatori di flusso luminoso gamma Intelux e sonda luminanza debilitante SDL galleria urbana di Brescia - Reverberi Enetec
L'esperienza

Tra i casi in cui la Pubblica Amministrazione si è prodigata per ottenere i migliori risultati, ricorrendo all'impiego delle moderne tecnologie elettroniche, spicca la galleria Tito Speri a Brescia, luogo in cui, per rendere più gradevole il transito, l'Amministrazione Comunale ha incaricato un'artista ed esperto del colore, di decorare le pareti interne con motivi policromi di grande impatto visivo.

La soluzione

La galleria ha una lunghezza totale di 430 metri ed è strutturata con carreggiata centrale, sull'asse rettilineo, e due marciapiedi laterali. L'illuminazione è permanente nell'arco del giorno e della notte, ma non sempre allo stesso livello di illuminamento, e presenta dei "rinforzi" all'ingresso e all'uscita per un totale di sei batterie di apparecchi proiettori (tre per ogni imbocco).

La Sonda Digitale di Luminosità (SDL), costituita dal rilevatore ottico e dal modulo di controllo, gestisce l'intensità del flusso luminoso di tutte le linee di illuminazione della galleria, intervenendo sia sull'illuminazione permanente sia su quella di rinforzo per adeguare il flusso luminoso interno alla luminanza esterna. E' responsabile dell'accensione delle linee di rinforzo che si inseriscono quando la luminanza esterna lo richiede, pur mantenendo la possibilità di regolare il flusso luminoso. Quando la prima linea arriva a lavorare al 100%, o se richiesto dalla luminanza esterna, viene inserito il secondo circuito, ed entrambi sono parzializzati al livello imposto dalla luce esterna. Lo stesso si ripete per gli altri circuiti di rinforzo.
Gli apparecchi proiettori installati hanno corpi in lega leggera di alluminio e le relative unità elettromagnetiche di alimentazione sono esterne, in appositi involucri protetti. Sono equipaggiati con lampade a vapori di alogenuri metallici (luce di tonalità bianca, 3000 K) con potenze di 150, 250 e 400 W.
Per l'illuminazione del manto stradale gli apparecchi in servizio permanente sono 61 (150 W) e per i marciapiedi 112 -2 gruppi da 56 (150 W ). Per i rinforzi sono stati impiegati i proiettori più potenti, nei tratti iniziali per una lunghezza su ogni lato di 105 metri. Quantità totale dei proiettori 285 per una potenza nominale (solo il totale della potenza assorbita dalle lampade) di 69.250 W.
L'impianto è dotato di un sistema di regolazione automatico e di stabilizzazione della tensione di alimentazione della Gamma Intelux. Sono stati installati tre regolatori trifase per il controllo dei due passaggi pedonali e per la carreggiata degli autoveicoli mantenendo, ai fini della sicurezza, la luminanza dei marciapiedi più elevata rispetto a quella della carreggiata. L'impianto di rinforzo dell'illuminazione è stato dotato di cinque regolatori trifase. La prima linea serve il primo stadio di rinforzo delle due entrate, mentre le altre quattro intervengono solo quando lo richiede la luminosità esterna, essendo in aumento o in decremento. Il dispositivo di regolazione è di tipo trifase con neutro per la tensione di 400 V, ed è collocato nel quadro elettrico di alimentazione di tutto l'impianto. Il controllo a distanza dei flussi luminosi resi dalle lampade a scarica è affidato ad un sensore ottico (fotocellula al silicio) esterno alla galleria, montata su supporto orientabile per il puntamento dell'area su cui rilevare la luminosità.

I benefici

La regolazione dei vari gruppi di proiettori per l'illuminazione permanente e di rinforzo avviene con la lettura della quantità di luce esterna e tramite la programmazione oraria. In questo modo si limitano i consumi energetici nelle ore di scarso passaggio e si adegua la luminosità dell'interno galleria alla luce naturale. La regolazione graduale del flusso luminoso, in questo caso, si dimostra il mezzo più adatto per raggiungere i tre obiettivi fondamentali:

  • sicurezza e comfort visivo durante tutto l'arco della giornata, in ogni possibile condizione meteorologica;
  • perfetto illuminamento delle pareti policrome decorate;
  • contenimento dei consumi abbinato all'allungamento della durata media delle lampade.