Istituto G. Bertacchi, Lecco Regolatori di flusso Intelux per l'illuminazione degli interni
Regolatori di flusso Intelux per l'illuminazione degli interni dell'istituto scolastico Bertacchi di Lecco
L'esperienza

L’Istituto Magistrale Statale “G. Bertacchi” di Lecco è un rinomato complesso scolastico. Recentemente è stato oggetto di una serie di interventi mirati alla messa a norma dell’impiantistica elettrica e alla riqualificazione dell’intero sistema di illuminazione delle aule, delle due palestre e degli spazi connettivi e di servizio (ingressi, disimpegni, corridoi, servizi vari).
Nell’Istituto si è messa in atto una strategia di risparmio energetico voluta dall’Amministrazione Provinciale di Lecco, dimostratasi sensibile ai nuovi dettami in materia di risparmio energetico negli edifici pubblici. L’Istituto è stato dotato di un sistema della Gamma Intelux.

La soluzione

Il “Bertacchi” si sviluppa su tre piani in cui sono distribuite le aule con i relativi corridoi e locali annessi. Al piano terreno sono dislocate due palestre. Tutti gli ambienti sono illuminati con nuovi apparecchi forniti di ottiche ad alto rendimento ed equipaggiati con lampade fluorescenti tipo T8 (diametro 26 mm) e alimentatori elettromagnetici a basse perdite, e con lampade a vapori di alogenuri metallici da 400 W per le palestre, regolate da unità elettroniche della Gamma Intelux nei quadri elettrici di pertinenza. Questi dispositivi ricevono segnali da sei fotocellule (quattro esterne per le aule, due interne per le palestre) al fine di garantire che tutte le possibili variazioni della luce naturale siano recepite da questi sensori e che tutte le aule abbiano costantemente il livello di illuminamento necessario al corretto svolgimento delle attività scolastiche. Alcuni spazi, infatti, possono risentire in modo più o meno accentuato dei cambiamenti della luminosità esterna. E’ questa la ragione che ha portato ad installare più fotocellule considerando attentamente gli orientamenti e gli affacci delle singole aule, l’eventuale presenza di ostacoli ai raggi luminosi, il corso apparente del sole nelle quattro stagioni dell’anno.

I benefici

I prodotti della Gamma Intelux hanno raggiunto ottimi livelli di affidabilità e di praticità abbinando alla regolazione automatica la possibilità di tarare l’impianto al livello di lux massimo desiderato, risparmiando così la maggiore potenza installata dovuta al fattore di manutenzione M.
Non è stato necessario rifare l’impiantistica elettrica esistente per regolare il flusso luminoso. Non si interviene, infatti, sull’alimentazione del singolo apparecchio, ovvero non bisogna sostituire il reattore elettromagnetico e l’accenditore (o lo starter) con un nuovo alimentatore elettronico dimmerabile (che fra l’altro ha un costo non trascurabile) e quindi si evita l’installazione del cavo si segnalazione. I cavi restano solo quelli di alimentazione e di protezione (fase, neutro, terra) perché la regolazione viene fatta a monte con un solo dispositivo, nel quadro elettrico da cui partono i circuiti.
Le valutazioni eseguite a impianti funzionanti comprovano un risparmio energetico medio, nell’arco dell’anno, del 35%, con punte massime del 53% durante i giorni soleggiati, grazie appunto al contributo dell’illuminazione naturale.

Rilevazioni effettuate durante il collaudo degli impianti su due regolatori al minimo e al massimo della potenza (per ogni grandezza elettrica sono indicate le percentuali di riduzione rispetto ai valori a monte dei regolatori).

 

 

Vreg 12 Vdc

Vreg 3V dc

 

 

Ving

Vout

Iout

Ving

Vout

Iout

Regolatore 1

218.9

191.7 (-12%)

5.9 (-47%)

218.3

211.5 (-3%)

11.2 (-11.7%)

Regolatore 2

219.6

194.8 (-11%)

4.3 (-44%)

218.7

213.9 (-2.2%)

7.7 (-11.7%)

Vreg 12 Vdc  Tensione al cavo pilota (ambiente esterno soleggiato)
Vreg 3V dc  Tensione al cavo pilota (ambiente esterno buio)
Ving  Tensione di alimentazione a monte del regolatore
Vout  Tensione di alimentazione a valle del regolatore
Iout  Corrente a valle del regolatore