La luce può anche riscaldare! Applicazione singolare dei regolatori di flusso luminoso Intelux SC
La luce può anche riscaldare - Applicazione singolare dei regolatori di flusso luminoso Intelux SC per lampade a infrarosso in un supermercato
L'esperienza

Sono ormai presenti da qualche anno sul mercato lampade che emettono nell’infrarosso ed il cui utilizzo prevalente è nel riscaldamento ad irraggiamento. Tale tipo di riscaldamento ha la peculiarità di riscaldare essenzialmente le parti colpite dalla luce e di essere immediatamente efficace dal momento di attivazione ed inoltre non induce nessun movimento di aria o polvere, non genera rumori e , aspetto non marginale, non inquina direttamente, demandano la produzione di energia alle centrali elettriche.

Il riscaldamento con irraggiamento a raggi infrarossi avviene per mezzo di lampade alogene speciali con filamento di tungsteno. Il bulbo di quarzo è ricoperto con un filtro, depositato chimicamente, che assorbe le radiazioni ultraviolette, ed aumenta l’emissione infrarossa.

Un supermercato di generi alimentari attrezzato con banchi e scaffali refrigerati, ha preso in considerazione il suddetto tipo di riscaldamento, anche per evitare di riscaldare aree in cui necessita il freddo. In particolare è stata considerato molto positivamente l’impatto di una minor temperatura ambiente per gli impianti frigo.

Gli effetti positivi di un riscaldamento per irraggiamento dei clienti non si riducono solo al risparmio energetico dovuto al minor consumo dei banchi frigo, ma anche ad una minore deperibilità della merce.

La soluzione

Sulla base delle prove e delle risultanze è stato redatto il progetto per la installazione degli elementi radianti adottando un comando di inserzione dell’impianto sia manuale che automatico con:

  • accensione e spegnimento totale con interruttore orario
  • monitoraggio della temperatura ambiente, tale da attivare porzioni di impianto in funzione della temperatura rilevata (15-18° C)
  • monitoraggio della presenza di persone nelle corsie di esposizione prodotti, tale da portare al valore ideale l’impianto solo in presenza delle persone
  • riduzione della potenza a valori minimi, quando nelle corsie di esposizione prodotti non ci sono persone, evitando lo spegnimento per ridurre gli shock dell’accensione.

La potenza totale installata dell’impianto è 174 kW.
La potenza di massimo irraggiamento dell’impianto è stata settata tramite i regolatori a 99 kW.
La potenza di minimo irraggiamento è stata settata a 49 Kw.

L’impianto è gestito in maniera automatica con i seguenti accorgimenti:

  • un rilevatore di presenze attiva e disattiva l’impianto che viene tarato al livello minimo e al livello max.: se c’è presenza di persone in corsia i regolatori portano la potenza irraggiata al valore massimo, che è il 57% della potenza installata, mentre in caso di assenza di clientela l’impianto si porta al valore minimo di assorbimento pari al 28% della potenza installata;
  • viene abilitato un valore intermedio di irraggiamento quando la temperatura ambiente si trova al disotto di 18°-19°. Detto livello rappresenta il valore max che il rilevatore di presenza abilita con la presenza di persone in corsia.