Nordhavn Tunnel – Copenhagen Controllo del singolo punto luce per un importante tunnel in Danimarca
Controllo del singolo punto luce per un importante tunnel in Danimarca - Nordhavn Tunnel, CopenhagenControllo del singolo punto luce per un importante tunnel in Danimarca - Nordhavn Tunnel, CopenhagenControllo del singolo punto luce per un importante tunnel in Danimarca - Nordhavn Tunnel, CopenhagenControllo del singolo punto luce per un importante tunnel in Danimarca - Nordhavn Tunnel, CopenhagenControllo del singolo punto luce per un importante tunnel in Danimarca - Nordhavn Tunnel, CopenhagenControllo del singolo punto luce per un importante tunnel in Danimarca - Nordhavn Tunnel, CopenhagenControllo del singolo punto luce per un importante tunnel in Danimarca - Nordhavn Tunnel, Copenhagen

A Copenhagen, capitale della Danimarca, è in corso di realizzazione il Nordhavn Tunnel

Tunnel stradale ubicato sotto la baia di Svanemøllen, costruito con lo scopo di facilitare l’accesso al nuovo quartiere residenziale di Nordhavn nonché al porto industriale e al terminale portuale delle navi da crociera. Il progetto ha subito variazioni in corso d’opera e l’apertura prevista è nel 2017.
La gestione del sistema di illuminazione della galleria è affidato alla gamma Opera di Reverberi Enetec. L’impianto è gestito da due cabine, una per ogni imbocco, denominate “West” ed “Est”. 
All’ingresso di ogni imbocco è posizionata la sonda di luminanza debilitante collegata al modulo SDLx presente all’interno delle cabine. Tale modulo, in base al livello letto dal sensore, regola gradualmente la dimmerazione degli apparecchi di illuminazione dei circuiti di rinforzo tramite il modulo LPM.

Attualmente il circuito dei rinforzi è composto da 78 apparecchi di illuminazione a LED dalla potenza di 296W equipaggiati con modulo LPL. Il circuito dei permanenti è composto da 136 apparecchi di illuminazione a LED dalla potenza di 89W, anche questi con modulo LPL al loro interno. La dimmerazione avviene tramite scenografie ad orario programmate sul modulo LPM: dalle ore 23:00 viene applicata una riduzione del 50%.
Tramite gli ingressi digitali vengono gestiti dal modulo LPM altre tre scenografie di forzatura dell’impianto: la prima e la seconda avvengono tramite il posizionamento manuale di selettore sul quadro di comando e sono in grado di spegnere o dimmerare al 50% gli apparecchi di illuminazione. La terza viene comandata dall’allarme di anomalia all’interno del tunnel (incendio, incidente, ecc.), in caso di attivazione tutti gli apparecchi di illuminazione vengono portati al livello massimo di luce.

Il software Maestro è ubicato nel centro di controllo, dove si ha la telegestione dell’impianto: scaricando le misure, gli allarmi, ed avendo la possibilità di modificare le impostazioni e le regolazioni. Gli allarmi e le segnalazioni vengono inviate tramite email ai tecnici responsabili.

Puoi vedere il tunnel dopo l'apertura su questo video.