Piazza San Marco - Venezia Telegestione singolo punto luce per i proiettori della Basilica e di piazza San Marco a Venezia
Piazza San Marco Basilica Venezia - illuminazione telegestione singolo punto luce onde convogliate gamma Opera Reverberi EnetecPiazza San Marco Basilica Venezia - illuminazione telegestione singolo punto luce onde convogliate gamma Opera Reverberi EnetecPiazza San Marco Basilica Venezia - illuminazione telegestione singolo punto luce onde convogliate gamma Opera Reverberi EnetecPiazza San Marco Basilica Venezia - illuminazione telegestione singolo punto luce onde convogliate gamma Opera Reverberi EnetecPiazza San Marco Basilica Venezia - illuminazione telegestione singolo punto luce onde convogliate gamma Opera Reverberi Enetec

Concerti, spettacoli ed eventi fanno parte della quotidianità in una delle più belle e famose piazze d’Italia: Piazza San Marco a Venezia.

In base alle esigenze di illuminazione della piazza, oggi è possibile configurare il funzionamento di ogni singolo corpo illuminante grazie al sistema di telegestione Opera di Reverberi Enetec.

Sul quadro elettrico che gestisce l’impianto è montato il modulo DIMmy abbinato allo IOM per il rilevamento dei parametri elettrici del quadro e la gestione degli eventi; il modulo LPM/D per la gestione e comunicazione tramite onde convogliate dei dispositivi montati sui corpi illuminanti ed un modem GSM per la comunicazione con il centro di controllo.

La piazza è illuminata da 14 proiettori a LED della potenza di 185W: in ognuno di questi è stato montato il modulo ad onde convogliate LPC che rileva i parametri elettrici della lampada, ne comanda l’accensione/spegnimento e la dimmerazione tramite il comando DALI. Sono inoltre presenti 3 proiettori dalla potenza di 400W ed un proiettore da 600W per l'illuminazione della Basilica: su questi sono montati moduli ad onde convogliate LPS per il rilevamento dei parametri elettrici.

Nel centro di controllo, ubicato a Marghera, è presente il software Maestro: tramite la connessione GSM vengono scaricate le misure, gli eventi del quadro e di ogni singolo corpo illuminante. In questo modo si riesce a monitore l’impianto ed a avere le anomalie di funzionamento in tempo reale.

Con il software è inoltre possibile modificare le impostazioni dei moduli sui quadri, in particolare tramite le impostazioni del modulo LPM/D si possono impostare cicli scenografici per gestire il funzionamento di ogni singolo corpo illuminante. Si possono quindi impostare e schedulare da remoto: accensioni, spegnimenti e diversi livelli di riduzione del flusso luminoso in base alle esigenze di illuminazione della piazza.