Sassari Risparmio energetico per adozione regolatori di flusso luminoso e telegestione
Risparmio energetico per adozione regolatori di flusso luminoso e telegestione a Sassari
L'esperienza

Le Pubbliche Amministrazioni hanno il dovere di gestire in modo razionale e senza sprechi le risorse energetiche della comunità. La regolazione elettronica dei flussi luminosi negli impianti di illuminazione pubblica persegue questo obiettivo.

Tra i casi più interessanti di interventi correttivi orientati al controllo e al risparmio energetico è degno di segnalazione l'impianto di illuminazione pubblica del Comune di Sassari. Qualche anno fa l'Amministrazione decise di approvare, a seguito di gara d'appalto, un ambizioso piano di ristrutturazione degli impianti urbani contenenti sorgenti luminose sia a vapori di sodio alta pressione che a vapori di mercurio. Su una potenza complessiva installata di circa 1.700 KW, fu ritenuto economicamente conveniente applicare detto programma a circa 1.427 kW, considerando l'eccessivo onere della ristrutturazione delle restanti parti d'impianto, preferendone quindi aspettare la ricostruzione con appalti dedicati.
L'intervento ha riguardato la sostituzione di tutti i quadri di distribuzione elettrica e la contemporanea installazione di regolatori elettronici del flusso luminoso e stabilizzatori della tensione di alimentazione, dotandoli di sistema di telecontrollo.

La soluzione

A Sassari sono stati installati i regolatori della Gamma Reverberi serie SEC nella versione QIR con quadro di comando integrato. In totale sono stati impiegate 46 apparecchiature, con una gamma di potenze variabile tra i 23 e i 66 kVA in funzione delle esigenze delle aree pubbliche da servire. Tali apparecchiature elettroniche utilizzano componenti di tipo statico che rendono veramente minimi i costi di manutenzione e sono predisposte per essere gestite da un sistema di telecontrollo.

Il telecontrollo viene incontro ad un'esigenza che è sempre più avvertita da parte degli enti o dalle aziende che gestiscono impianti: sorvegliare e controllare lo stato e la funzionalità al fine di verificarne costantemente l'efficienza.

Nel caso di Sassari, si è deciso di segnalare le seguenti anomalie/modalità di funzionamento:

  • Stato interruttore generale differenziale (aperto, chiuso, intervento)
  • Stato interruttore servizi ausiliari (aperto-chiuso)
  • Stato interruttore uscite (aperto-chiuso)
  • Controllo antisabotaggio con il monitoraggio dell'accesso al quadro elettrico

Inoltre vengono sistematicamente monitorati e letti:

  • Parametri del regolatore SEC
  • Grandezze elettriche (tensione, corrente, potenza, cos.fi)
  • Parametri memorizzati sul computer di bordo con possibilità di creare grafici e tabelle
I benefici

Mentre la regolazione permette di ridurre la potenza assorbita dalle lampade commisurandone l'emissione luminosa alle effettive esigenze di utilizzo, la stabilizzazione della tensione aumenta la durata delle sorgenti rallentando la deriva dell'efficienza luminosa e riducendo i costi di manutenzione.

L'azione combinata di stabilizzazione e regolazione ha consentito a Sassari - come si può facilmente rendersi conto analizzando i dati raccolti nella tabella riassuntiva (Tabella 1) - di ottenere un risparmio di energia elettrica complessivo di circa il 39%, senza determinare nessuna disfunzione nell'erogazione del servizio; anzi, l'adozione dei sistemi di telecontrollo ha permesso l'annullamento dei tempi di fuori servizio e una miglior programmazione delle attività di manutenzione.

Caratteristiche tecniche della realizzazione
Ore lavoro annue 4334 ore
Consumo energetico senza il controllo della potenza 6.198.736 KWh
Risparmio percentuale annuo 39.01 %
Risparmio energetico annuo 435.314.000 Lit.
Risparmio economico per KW controllato 300.000 Lit./anno
Consumo energetico consuntivo con controllo di potenza 3.780.324 KWh