Telegestione illuminazione molo di ponente del porto di Venezia Sistema di telegestione e di controllo del singolo punto luce
Illuminazione molo ponente porto di Venezia - telegestione singolo punto luce con prodotti ReverberiIlluminazione molo ponente porto di Venezia - telegestione singolo punto luce con prodotti ReverberiIlluminazione molo ponente porto di Venezia - telegestione singolo punto luce con prodotti Reverberi

Nell’installazione del terminal portuale del “Molo di Ponente” a Venezia, l’impianto è stato studiato per avere il telecontrollo dei quadri di comando, dei sistemi a palo alto (23 metri), dei sistemi a palo con altezza di 10 metri e dei punti luce con fissaggio a parete.

La struttura del sistema è composta da due quadri di comando installati nella cabina 107 e nella cabina 123 del porto, da 232 moduli LPC 1-10V installati in prossimità dei driver che comandano i moduli LED e dal software di telecontrollo Maestro installato nel centro di controllo del terminal.

I 232 moduli LPC 1-10V sono installati in prossimità dei driver di comando dei moduli LED e sono suddivisi sugli 11 sistemi a palo alto (16 moduli per palo), sui 3 sistemi a palo (6 moduli per palo) e sui 19 apparecchi con fissaggio a parete (2 moduli per apparecchio).

Ogni modulo LPC è in grado di rilevare i parametri elettrici dei moduli LED (tensione, corrente, potenza, ore di funzionamento, ecc.), di accendere e spegnere il modulo e di regolare l’intensità luminosa tramite l’uscita 1-10 Volt.

Il software di telegestione Maestro è installato nel centro di controllo del terminal e la comunicazione con i quadri avviene tramite la rete ethernet presente nel porto.
Il software effettua in automatico uno scarico giornaliero di tutti i parametri elettrici presenti nei moduli DAC ed LPM.

Tramite questi scarichi vengono generati eventuali allarmi che si possono facilmente individuare tramite l’utilizzo dell’interfaccia grafica presente nella cartografia del terminal presente sul software.
Queste anomalie possono essere inviate in automatico tramite SMS o e-mail al personale del porto che si occupa della manutenzione degli impianti.

Sui sistemi a palo e sugli apparecchi con fissaggio a parete, oltre ad alcune scenografie orarie, è stato impostato un comando da remoto tramite cui è possibile effettuare una forzatura dell’intensità luminosa all’85%, corrispondente ad un illuminamento medio di circa 50lx.
Questo comando avviene tramite l’utilizzo di un pulsante presente nel sinottico quadro del software Maestro e viene utilizzato per avere una maggiore intensità luminosa durante l’imbarco e lo sbarco dei passeggeri.

È stato inoltre effettuato un calcolo sul decadimento di rendimento dei LED nel tempo, ed in base a questo è stato implementato un sistema che tramite il software Maestro adatta in automatico il livello del segnale 1-10 Volt in uscita dai moduli LPC. Questo per garantire un livello di illuminamento costante durante gli anni.