Tunnel La Aldea – Gran Canaria (Spagna) Controllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitante
Controllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitanteControllo singolo punto luce a onde convogliate e sonde di luminanza debilitante

Gran Canaria è la terza isola per dimensioni dell’arcipelago delle isole Canarie e la più popolata. È di origine vulcanica e caratterizzata dalla sua forma rotonda, dal 2005 il 46% del territorio è stato dichiarato Riserva della biosfera da parte dell'Unesco.
Dal 2017 la qualità della vita dell’isola migliorerà anche grazie al tunnel “La Aldea”, il primo interamente a LED: lo dimostra il fatto che non è considerato un semplice progetto nell’arcipelago delle Canarie: è “Il Progetto”. 

Erano molte le aspettative sulle funzionalità del sistema Reverberi, che grazie alla grande affidabilità, sono state ampiamente attese ed apprezzate direttamente dal Governo dell’arcipelago, che ha voluto assistere in prima persona ai test sul funzionamento.

La galleria è costituita da due tunnel paralleli, ognuno con una singola direzione di marcia, che collegano i paesi de “La Aldea” con “El Risco” nella parte nord-occidentale dell’isola. La lunghezza è di 3125 metri in direzione “El Risco” e 3149 metri in direzione “La Aldea”, con una leggera pendenza del 2% in salita in direzione La Aldea. L’illuminazione di questa galleria avviene grazie ad un sola fila di apparecchi di illuminazione situati nell’asse della strada ad un altezza di 6,25 metri.

L’alimentazione elettrica è suddivisa su due cabine (una per direzione), ed in ognuna è presente un quadro con i moduli Reverberi: DIM+SDLx+LPM/D per la gestione dei circuiti di rinforzo e DIM+LPM/D per la gestione dei circuiti permanenti. All’interno di ogni apparecchio di illuminazione è installato un modulo LPC con uscita DALI.

Gli apparecchi di rinforzo sono comandati in modo automatico con un sensore di luminanza debilitante installato in prossimità di ogni imbocco: acquisendo il livello di luminanza e comunicando con i moduli installati nel quadro, effettua una regolazione di flusso lineare e, al di sotto di un certo valore di luminanza, spegne gli apparecchi di illuminazione dei rinforzi.

I circuiti permanenti sono comandati con scenografie ad orario impostate nel modulo LPM/D: durante il giorno comandano gli apparecchi di illuminazione per garantire 2cd/m2 a terra, e durante la notte (dalle 23:00 alle 6:00) 1cd/m2 a livello dell’asfalto. In caso di emergenza, o di una segnalazione del software SCADA della galleria, la luminanza a terra andrà in automatico a 3cd/m2.

I quadri sono collegati sulla linea LAN della galleria e comunicano con il software Maestro installato nella cabina CM-1. Le segnalazioni si possono visualizzare in tempo reale sulla mappa Autocad del tunnel.

I numeri della galleria “La Aldea”:

  • N° 2 Quadri con moduli Reverberi, ognuno comprendente 2 moduli DIM, 1 SDLx e 2 LPM/D
  • N° 2 Sensori di Luminanza Debilitante
  • N° 314 Rinforzi a LED dalla potenza di 206W con modulo LPC 
  • N° 287 Permanenti a LED dalla potenza di 154W LED con modulo LPC 
  • N° 1 Software Maestro PRO in lingua spagnola