Normative

L’uso razionale delle risorse è un tema che si sta progressivamente affermando nella coscienza comune. La disponibilità dell’energia non ne giustifica più lo spreco. Da questa consapevolezza emerge sempre più forte l’esigenza di salvaguardare l’ambiente. Questo tema è stato affrontato con attenzione e responsabilità dai molti Paesi che hanno aderito al Protocollo di Kyoto. Essi hanno emanato provvedimenti interni affinché gli impegni presi possano essere rispettati.

Il Programma europeo di promozione della cultura del risparmio energetico: GreenLight.

Avviato dalla Commissione Europea Energia e Trasporti con l’adesione di dodici Paesi dell’Unione per la diffusione delle migliori tecnologie e modalità di gestione per l’illuminazione dei grandi edifici del terziario, industriali e dell’illuminazione pubblica. Obiettivo: ridurre i consumi energetici e le emissioni inquinanti e di CO2.

Interventi governativi a livello italiano:

D.L. 24 aprile 2001 – Ministero dell’industria, del commercio e dell’artigianato. Il Ministero ha emesso un provvedimento che impone a società distributrici di energia di realizzare progetti di risparmio energetico.

 

  ILLUMINAZIONE PUBBLICA (UNI 11248 - CEN 13201)

  ILLUMINAZIONE ADATTIVA

  CRITERI AMBIENTALI MINIMI (Ministero dell'Ambiente, 18 ottobre 2017)

  REGOLATORI DI FLUSSO LUMINOSO (UNI 11431)

  RUMORE AMBIENTALE (direttiva 2002/49/CE)

  QUALITA' DELL'ARIA (direttiva 1999/30/CE, direttiva 2000/69/CE, direttiva 2002/3/CE)

  ILLUMINAZIONE DI INTERNI (UNI 10380 - CEN 12464-1)

  ILLUMINAZIONE DI GALLERIE E TUNNEL (UNI 11095 - CIE 88/2004)

  FOTOVOLTAICO (normative e approfondimenti tecnici)