APP Hyperdroid per il censimento APP su Android per il rilievo dei dati e la geolocalizzazione dei punti luce
Hyperdroid APP su Android per il rilievo dei dati e la geolocalizzazione GPS e foto dei punti luce

Conoscere per decidere

Una delle esigenze base per i Comuni e per chi gestisce gli impianti di illuminazione pubblica, è quella di conoscere lo “stato di fatto”: non sono molte le realtà in grado di conoscere con precisione quanti, quali e dove sono i propri punti luce.
Hyperdroid è nato per facilitare il lavoro di chi vuole eseguire il rilievo dello stato di fatto degli impianti di illuminazione pubblica: a chiunque abbia questa esigenza, Hyperdroid risponde con i vantaggi della tecnologia.

Hyperdroid APP su Android per il rilievo dei dati e la geolocalizzazione GPS e foto dei punti luce

L’ambiente

Hyperdroid gira su dispositivi Android: tablet e smartphone alla portata di tutti. L’APP è stata concepita per eseguire il censimento anche in assenza di connettività: i dati collezionati rimangono nel dispositivo, ed è possibile trasmetterli al server di MaestroWeb non appena è presente una connessione.
L’attivazione dell’APP e gli impianti su cui ciascun dispositivo può operare sono impostabili tramite abilitazione dell’IMEI del dispositivo sul server di MaestroWeb.

A chi è rivolta

I gestori di impianti che possiedono i software Maestro e MaestroWeb possono utilizzare Hyperdroid ed eseguire il rilievo dello stato di fatto, gestendo i risultati direttamente sui propri server. I professionisti o le aziende che non possiedono le strutture necessarie ad Hyperdroid per potere funzionare, possono comunque utilizzare l’APP a noleggio per un periodo limitato appoggiandosi ai server di Reverberi Enetec: al termine dei rilievi, verranno forniti i dati del censimento (elenchi, georeferenziazione, foto, ecc.) nel formato desiderato dal cliente.

Che cosa fa

Con Hyperdroid installato su un dispositivo Android (Tablet / Smartphone) è possibile censire, direttamente in campo: quadri, punti luce, apparecchi di illuminazione. L’operatore può visualizzare solo le città o le zone di propria competenza, quindi visualizzare, modificare e cancellare gli oggetti già presenti oppure aggiungerne di nuovi. L’inserimento dei dati può avvenire in modo manuale da tastiera del dispositivo, oppure tramite lettura di un eventuale barcode/qrcode sul punto luce.

Hyperdroid APP su Android per il rilievo dei dati e la geolocalizzazione GPS e foto dei punti luce

Per ogni punto luce il dispositivo rileva la posizione GPS, mentre l’operatore può scattare foto al punto luce e all’apparecchio: i dati imputati, le foto e la posizione GPS saranno così resi utilizzabili in Maestro e MaestroWeb. Tramite semplici pagine su MaestroWeb, è infatti possibile validare (accettare, modificare, rifiutare) i dati censiti in campo, quindi passare i dati all’applicativo Maestro, rendendoli così definitivi ed operativi.