Software di telegestione Maestro 2.0 Applicativo di telecontrollo e telegestione
software telegestione telecontrollo asset illuminazione pubblica Maestro

Maestro è, da anni, un nome consolidato nel mondo della pubblica illuminazione e non solo. Sono centinaia gli utilizzatori soddisfatti che, con i loro suggerimenti, hanno contribuito a funzioni sempre più pratiche ed innovative, concorrendo così alla crescita del prodotto.
Maestro nei suoi quindici anni di sviluppo costante è stato reso più utile, più performante, più “vestito” sulle vere esigenze di chi lo usa. Maestro costituisce, sempre più, uno strumento integrato per la telegestione degli impianti di illuminazione. Dalla semplice lettura dei dati, all’impostazione dei parametri di funzionamento, dal rilievo degli impianti, all’analisi dei dati: tutte le funzioni lavorano in sinergia, per offrire un servizio completo, preciso e veloce.

L’ambiente

L’applicativo Maestro gira su sistemi operativi Microsoft Windows® e si appoggia ad uno dei database più potenti in commercio: Microsoft SQL Server®.
Può essere installato su singolo PC (modalità standalone) oppure fatto girare come servizio su un server, utilizzato poi da client sui singoli PC in rete. Maestro utilizza più drivers di comunicazione (fino a 5 GSM e 25 TCP/IP), che offrono efficienza nel recepimento dei dati dal campo e possiede strumenti di modifica in blocco per i parametri: operazioni in background che semplificano i compiti di ogni giorno e rendono i gestori veri padroni del proprio lavoro.
Maestro può essere tradotto in qualsiasi lingua, grazie alla semplice editazione di un file: molte sono già supportate, altre sono inseribili dagli utenti stessi.

A chi è rivolto

L’applicativo è adatto ai tecnici più preparati ed esigenti, che operano quotidianamente con gli impianti, ne devono gestire gli orari di funzionamento, i profili di regolazione del flusso, nonché diagnosticare e risolvere in modo rapido i guasti. Maestro è il cuore del sistema di telegestione: può quindi essere utilizzato come “motore” per collezionare e modificare i dati in campo (allarmi, misure, impostazioni, ecc.) che possono essere poi amministrati tramite una semplice interfaccia web (MaestroWeb), quest’ultima dedicata a personale più “gestionale” e meno tecnico.
La gestione delle autorizzazioni e degli accessi (9 livelli, utenti illimitati) permette di configurare l’ambito di sicurezza desiderato. L’utilizzo da parte di chi gestisce più commesse è ancora più performante: tutte le città possono essere inserite in unico Maestro, solo quelle di competenza sono rese fruibili su web agli utenti finali.

software telegestione telecontrollo asset illuminazione pubblica Maestro gestione asset

Gestione asset

Con Maestro puoi inserire, modificare, cancellare tutti gli elementi che costituiscono gli impianti (città, quadri, linee, pozzetti, punti luce, torrifaro, apparecchi di illuminazione, lampade), creando così un database per l’amministrazione degli asset, gestibili tramite diagramma ad albero con struttura gerarchica. Anche gli impianti serie sono censibili, con informazioni proprie dedicate e sinottici ad hoc.

Ogni oggetto ha una scheda anagrafica propria, con campi personalizzabili. In tabelle a parte è possibile censire, oltre alle strade delle città, anche le marche ed i modelli di lampada ed i tipi di sostegni utilizzati, ai fini della definizione dei piani di manutenzione preventiva.

L’inserimento e la modifica dei dati può avvenire in svariati modi: in modo manuale, importando da file esistenti, interfacciandosi con altri software (ad esempio software cartografici o shape files), tramite le funzioni di copia/incolla e di replica dati, che consentono di creare rapidamente oggetti simili partendo da un modello. L’inserimento più efficace, tuttavia, avviene per mezzo dell’APP dedicata al censimento: le informazioni raccolte in campo (posizionamento GPS, dati anagrafici, foto, ecc.) sono trasmesse a MaestroWeb e inserite, previa validazione, nelle anagrafiche di Maestro.

La creazione di gruppi di quadri e di lampade, così come l’uso dei filtri di ricerca avanzati, consentono di facilitare l’impiego delle funzioni; in pochi minuti è possibile creare, per gruppi di oggetti: report dettagliati, profili di regolazione, variare gli orari di accensione e spegnimento ecc.

Mappe interattive

Maestro integra nativamente un sistema di mappe basate su immagini suddivise in quadranti che vengono disposte su più livelli: nel livello di dettaglio è possibile posizionare gli oggetti (quadri, linee, punti luce, ecc.) e renderli così interattivi.

Come opzione aggiuntiva, esiste un modulo cartografico che consente al software di utilizzare file di tipo .dwg (Autocad) / .shp (shape): anche in questo caso gli oggetti cambiano il proprio colore in funzione dello stato e dispongono di un menu interattivo per arrivare rapidamente alle funzioni più importanti.

Comunicazione con i dispositivi

Qualsiasi vettore di comunicazione è supportato da Maestro: modem tradizionale, GSM, GPRS/3G, TCP/IP su LAN, seriale diretta, USB. Disponendo di 25 driver di comunicazione utilizzabili in modo contemporaneo e completamente configurabili, lo stesso software può utilizzare vari tipi di comunicazione.

Maestro dispone di finestre di dialogo per la comunicazione manuale, ovvero richiesta dall’operatore: con queste è possibile emulare l’apparecchiatura (operare tramite PC sul display dell’apparecchiatura come se ci si trovasse sul posto), sincronizzare gli orologi dei dispositivi, leggere e reimpostare i parametri di funzionamento (es.: orologi astronomici, profili di regolazione, raggruppamenti di lampade, ecc.), eseguire scarichi di misure, allarmi, dati energetici.

Tutte le manovre che l’operatore può eseguire manualmente possono essere schedulate, decidendo quali compiere, ogni quanto ripetere le chiamate, con quali periferiche comunicare.

La diagnostica real-time è uno dei punti forti di Maestro: grazie ai sinottici, l’operatore può conoscere in tempo reale gli allarmi attivi attraverso oggetti animati, le misure elettriche, i dati del singolo punti luce. Può inoltre eseguire comandi sul quadro (forzatura accensione e spegnimento, attivare relè remoti) e sulla singola lampada (accensione, spegnimento, regolazione del flusso).

La comunicazione tra Maestro e periferiche è protetta, criptata da algoritmi VPN e garantita dalla adesione di Reverberi al protocollo RV3.

software telegestione telecontrollo asset illuminazione pubblica Maestro comunicazione dispositivi

Gestione allarmi e dati

Maestro riceve gli allarmi impostati come gravi direttamente dalle periferiche, che li possono inviare quindi in modo spontaneo, oppure può scaricare quelli meno gravi tramite un download periodico automatico.

Gli allarmi che pervengono al Maestro sono visualizzati su tabella e su grafico, possono essere “riconosciuti” da un responsabile ed inoltrati in modo automatico via SMS ed e-mail, secondo regole impostabili. Il sistema di notifica consente di filtrare, per ogni destinatario: le fascie orarie, i codici di allarme, gli impianti da cui provengono.

Le informazioni legate agli allarmi sono esaustive: è gestito l’allarme attivo/cessato, è possibile sapere se si è verificato ad impianto acceso o spento, se l’allarme è reale oppure dovuto ad un intervento di manutenzione.

Analisi dati, reportistica

I dati generati dalle periferiche possono essere di varie tipologie: misure elettriche istantanee raccolte a campionamento, allarmi, contatori di energia, valori letti dalle sonde di luminanza debilitante, potenze assorbite sulle singole uscite. Per ciascuna di esse, Maestro riserva tabelle e grafici per la loro pura consultazione, oppure report analitici che le elaborano e le mostrano in forma semplice ed utile alla gestione degli impianti. E’ possibile così conoscere i risparmi energetici conseguiti, i consumi energetici per periodo, per linea e per fascia oraria (F1, F2, F3), le ore di funzionamento teoriche e a consuntivo, nonché confrontare dati attesi e reali per ottenere indicatori di supporto alla gestione delle commesse.

software telegestione telecontrollo asset illuminazione pubblica Maestro analisi dati reportistica

Parametri di funzionamento

Maestro si dimostra uno strumento di vera e propria “telegestione” quando è il momento di ritoccare le impostazioni delle periferiche: parametri orologi astronomici, soglie di allarme, profili di regolazione del flusso delle lampade, scenografie. Tutte le impostazioni possono essere modificate, in pochi minuti, per singolo impianto oppure per quartieri o intere città. Grazie alle funzioni di replica dati, l’operatore può variare un singolo impianto, verificare se i risultati sono quelli desiderati, applicare le modifiche a più quadri o lampade, affidare al software la trasmissione delle nuove impostazioni verso le periferiche.

Monitoraggio e controllo singolo punto luce

Le funzioni relative alla telegestione del singolo punto luce sono presenti nella versione “PRO” di Maestro. Con queste è possibile censire i moduli presenti in prossimità degli apparecchi di illuminazione, operare sui sinottici real-time per singola lampada, eseguire comandi broadcast (accensione, spegnimento, regolazione a una determinata percentuale) a gruppi di lampade.

Per ciascun punto luce è possibile impostare e modificare cicli predefiniti di regolazione, applicati dal modulo di lampada.

Tramite potenti strumenti di configurazione è possibile creare scenografie personalizzate per gruppi di lampade: a ciascun gruppo viene associata un’azione da compiere in un determinato momento oppure allo scatenarsi di un evento. É possibile anche legare le scenografie a sonde di luminanza debilitante (ad esempio per i rinforzi nelle gallerie) oppure a sonde intelligenti per il rilievo delle condizioni di traffico e meteo.

Gli allarmi e le misure delle singole lampade sono visualizzabili su tabelle e grafici e vengono utilizzati nei report analitici che mostrano i risparmi conseguiti, le ore di funzionamento delle lampade, i profili di regolazione ottenuti.

software telegestione telecontrollo asset illuminazione pubblica Maestro controllo singolo punto luce onde convogliate radio

Gestione manutenzione

Maestro facilita la gestione della manutenzione sugli impianti di illuminazione, generando un piano di manutenzione preventiva sulla base delle operazioni di manutenzione cogenti e quelle eseguite solitamente dal cliente; consente la registrazione delle richieste di manutenzione straordinaria e permette analisi e report standard sulla base dello storico della manutenzione.